L’ACCETTAZIONE DELL’EREDITA’

L’ACCETTAZIONE E’ IL NECESSARIO PASSAGGIO PER DIVENIRE EREDE

Il dettame dell’art. 459 del codice civile dispone che l’eredità si acquista solo con l’accettazione.

Essa produce i suoi effetti retroattivamente dal momento in cui si è aperta la successione, ovvero dal momento della morte del de cuius. Bisogna perciò sempre distinguere il diritto di accettare l’eredità, ovvero il diritto di diventare erede, dallo specifico negozio di accettazione.


I due sono strettamente connessi e l’uno è il presupposto dell’altro: il diritto di accettare l’eredità nasce in capo ai soggetti chiamati all’eredità (testamentaria o legittima che sia) sin dal momento della apertura della successione e si prescrive in dieci anni dal giorno dell’apertura della successione.

Se il soggetto chiamato all’eredità muore senza aver esercitato il suo diritto di accettare, questo si trasmette ai suoi eredi.

Art. 459 Acquisto dell’eredità

L`eredità si acquista con l`accettazione (c.c.470 e seguenti). L`effetto dell`accettazione risale al momento nel quale si è aperta la successione (c.c.456, 1146).

Questa voce è stata pubblicata in eredità, testamento e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*